domenica 28 settembre 2008

Cortes Apertas

Da qualche anno in Sardegna ci sono queste tipiche manifestazioni culturali qualche anno fa ho avuto modo di parteciparvi , devo dire che mi è sembrato di fare un viaggio nel passato... ogni ambiente è stato curato nei dettagli , dagli antichi mestieri sino ad arrivare ai tempi nostri, è un modo per far conoscere la nostra storia , cultura tradizione ( le vacanze son belle anche in questo periodo : ) Testo preso dal sito Sardegna Turismo

Il cuore più nascosto e selvaggio della Sardegna riapre anche quest'anno le sue porte ai visitatori con la suggestiva manifestazione di "Autunno in Barbagia", dal 1 settembre al 17 dicembre che delizierà gli occhi, il palato e la fantasia dei tanti turisti che vorranno accorrere da settembre fino a dicembre.

Questa bella iniziativa coinvolgerà ben 28 paesi, che offriranno la loro tradizionale ospitalità nelle caratteristiche Cortes, con programmi di sicuro interesse e di grande suggestione.
I paesi impegnati nell'evento saranno:
Aritzo, Atzara, Austis, Belvì, Bitti, Desulo, Dorgali, Fonni, Gadoni, Gavoi, Lollove, Mamoiada, Meana Sardo, Nuoro, Oliena, Olzai, Orani, Orgosolo, Orotelli, Orune, Osidda, Ovodda, Sarule, Sorgono, Teti, Tiana, Tonara.

La manifestazione, promossa dall'ASPEN (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Nuoro), rappresenta un'occasione unica per riscoprire le tradizioni più genuine dell'interno dell'Isola, con percorsi di estremo fascino lungo i centri storici e le loro architetture di antica memoria ancora realizzate in pietra, attraverso le botteghe artigiane, le cantine e le cucine paesane con i loro prodotti più tipici che sicuramente rimarranno nel cuore e nel ricordo del visitatore.

Il tutto nella magica cornice del territorio barbaricino, caratterizzato da una natura selvaggia e quasi incontaminata, dominata da foreste antichissime e da una fauna ricchissima, su cui regnano il muflone e l'aquila reale.

"Autunno in Barbagia" vuol essere una vetrina per tutte le ricchezze della tradizione e dell'ambiente naturalistico di questo piccolo gioiello, la Barbagia appunto, che la storia e l'uomo hanno mantenuto inalterato nel tempo
Non rimane, quindi, che avventurarsi in questo viaggio in cui tradizione e modernità si uniscono in un unico abbraccio, che avvolgerà il turista regalandogli emozioni, profumi e sapori che non potrà dimenticare facilmente.

4 commenti:

Mila ha detto...

LaMary...ma fai parte dell'Ente Sardo del turismo...?
Grandiose informazioni..peccato abitare così lontane :((((
Un mega hugs tutto x te!
LaMila

Tenebrae ha detto...

ma che bel blog, complimenti! ottimo stile!

grazie per linkato il mio blog, ricambio molto volentieri... e l'importante è che il tuo spazio ti piaccia così com'è :)

Mary ha detto...

Ciao Milaus:-)
no.. non faccio parte a nessun ente ...volevo dare info più dettagliate , così per curiosità , peccato davvero :-/ che tu sia così lontana ...ma ti aspetto quaggiù :-)))
un abbraccione grande Mary

Mary ha detto...

Ciao Tenebrae,
grazie del complimento detto da chi se ne intende fa piacere ,
si mi piace , però vorrei farci ancora qualche modifica ,
( anche se è già troppo quel che ho fatto :) imbranata come sono ...
ma ci proverò lo stesso:)))
ciao Mary